IL CERVO VOLANTE E IL CERAMBICE DELLA QUERCIA AL BOSCO DEL MERLINO

23.06.2020

di Stefano Ghiano

Il Bosco del Merlino compreso nel comune di Caramagna Piemonte (CN), ha un'estensione di 351 ettari ed è uno scrigno di biodiversità, inoltre è una Zona Speciale di Conservazione (ZSC IT1160010). Caratterizzato da querco-carpineti è uno degli ultimi boschi planiziali presenti in zona.
Durante l'estate all'interno del bosco, è possibile osservare un grande Coleottero, il cervo volante (Lucanus cervus). Appartenenti alla famiglia dei Lucanidi, i cervi volanti sono caratterizzati da enormi mandibole che i maschi usano nei combattimenti. E' presente un dimorfismo sessuale evidente, infatti la femmina è di dimensioni inferiori e con mandibole ridotte.

Lucanus cervus maschio 

La larva vive nei ceppi in decomposizione nutrendosi di legno morto e richiede dai 3 ai 5 anni per svilupparsi. Al Bosco del Merlino è possibile incontrare i Lucanus cervus tra fine giugno e inizio luglio, posati sui tronchi o in volo, ed è un Coleottero protetto dalla Direttiva Habitat 92/43/CE allegato II.
In questo particolare biotopo è presente anche Cerambyx cerdo (Cerambice della quercia), un Coleottero appartenente alla famiglia dei Cerambicidi, con antenne che nei maschi superano notevolmente la lunghezza del corpo. In questa specie le larve sono xilofaghe e si sviluppano in 3-5 anni o di più su querce senescenti, in estate usciranno gli adulti facendo fori ellittici dal tronco. E' un Coleottero protetto dalla Direttiva Habitat 92/43/CE allegato IIe IV.
Gli insetti saproxilici si nutrono, almeno per una parte del proprio ciclo vitale, di legno morto o marcescente e hanno un ruolo come bioindicatori, favorendo i processi di degradazione del legno morto e attivando il ricircolo dei nutrienti insieme all'azione dei funghi.

Il Museo Civico Craveri di Storia Naturale di Bra (CN) svolgendo ricerche sui Lucanus cervus e Cerambyx cerdo presso il Bosco del Merlino, partecipa al progetto di citizen science "InNat" dove si possono segnalare fino a 30 specie di insetti protetti nella Direttiva Habitat.
Questi dati raccolti e caricati sul portale InNat, convoglieranno in una pubblicazione sulla Rivista Piemontese di Storia Naturale (n. 42, edizione 2021) con alcuni dati inediti per la distribuzione e con ricerche svolte in altre 3 stazioni del cuneese. Stay tuned!

Lucanus cervus femmina 

Cerambyx cerdo

Fori ellittici di uscita di Cerambyx cerdo